IL PROGETTO

Gli Ambasciatori della Cultura della Legalità

Obiettivi del progetto Il progetto ha durata quinquennale e si prefigge di diffondere la cultura della legalità nella società civile italiana. In particolare, l’obiettivo è creare, attraverso una selezione e una formazione mirate, una nuova figura giovanile: gli “Ambasciatori della cultura della legalità”. La trasmissione dei principi della legalità sarà assicurata sia attraverso un “insegnamento a cascata” all’interno delle scuole e delle Università, sia con iniziative mirate e con la predisposizione di materiali accessibili ad associazioni, realtà locali e grande pubblico. Target di riferimento Il progetto si rivolge a studenti delle classi superiori (circa 200), universitari e neolaureati (circa 20), ma prevede il coinvolgimento anche di un pubblico adulto, a partire dai familiari dei ragazzi, così come avvocati, commercialisti, operatori del mondo della finanza e altri professionisti. Articolazione del progetto Sono previsti 10 eventi formativi nell’arco dell’anno scolastico, tutti in connessione tra loro al fine di realizzare la necessaria “continuità didattica”. Nel primo anno, il percorso formativo partirà dalla Lombardia e dal Piemonte, ma il progetto prevede a partire dal secondo anno il coinvolgimento di altre Regioni e la sua proposizione in ambito europeo, dal terzo anno, in collaborazione con centri accreditati per l’alta formazione. Percorso formativo Ogni evento formativo si svolgerà nell’arco di una giornata. Al mattino è prevista la formazione degli studenti e aperta anche al pubblico i con l’intervento di docenti specializzati nelle singole materie. Nel pomeriggio, i ragazzi coinvolti (non più di 200-220) si confronteranno con l’aiuto di tutor in un dibattito di approfondimento sul tema trattato nella mattinata. Nei giorni successivi, i ragazzi dovranno elaborare un “racconto di legalità”, articolato in un tema con foto, slides, filmini. È inoltre prevista l’opportunità di stage nell’ottica dell’alternanza scuola-lavoro (legge 107/2015 ). Selezione degli “Ambasciatori” Al termine del percorso dei 10 eventi formativi, il Comitato Scientifico di Valutazione (CSV, formato da esponenti del Cirgis, docenti e rappresentanti dei Mecenati) selezionerà i 40 partecipanti più meritevoli ai quali sarà attribuito il titolo di “Ambasciatori della cultura della legalità” e che avranno il compito di trasmettere “a cascata” quanto appreso ad altri giovani studenti negli anni successivi. Per lo svolgimento di tale incarico, i giovani “Ambasciatori” godranno di borse di studio (legge 107/2015) secondo il regolamento del Cirgis. Gli elaborati selezionati saranno inoltre pubblicati (e-book) in una collana dal titolo “I quaderni della cultura della legalità” e contribuiranno, insieme ad altri materiali, alla creazione di una mostra.

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Prima annualità

Anno scolastico 2017/2018: seconda annualità